Un investimento che paga

Naturalmente ogni risanamento energetico comporta grandi investimenti. E forse a prima vista i risparmi annuali conseguibili grazie al risanamento ti sembreranno esigui. Se però consideri il lungo periodo, vedrai che ne vale la pena. E non solo a causa del calo dei costi accessori – anche altri fattori vi contribuiscono. Non dimenticare di considerare quanto segue:

  • Cicli di vita dei componenti: prima o poi si dovranno comunque sostenere molte delle voci di costo. Prendi in considerazione la rispettiva durata di vita dei componenti e fai confluirne i risultati nella pianificazione.
  • Leggi e tributi: negli anni a venire i vettori energetici fossili diventeranno significativamente più costosi a causa dell’aumento di tributi e tasse d’incentivazione. Cambieranno anche le basi legali.
  • Benessere: un risanamento energetico aumenta il benessere all’interno delle proprie mura domestiche grazie a un clima abitativo sano e gradevole.
  • Valore dell’edificio: solo chi provvede alla periodica manutenzione e al periodico rinnovo del proprio edificio riuscirà a salvaguardarne o addirittura aumentarne nel lungo periodo il valore (ad es. ampliando lo spazio abitabile).
  • Benessere collettivo: un risanamento energetico ti dà la piacevole sensazione di fare qualcosa di buono non solo per te stesso, ma anche di salvaguardare il clima.
  • Agevolazione fiscale: gran parte dei costi di risanamento possono essere dedotti dal reddito imponibile.
  • Incentivi finanziari: nell’ambito del Programma Edifici, per fornire un sostegno finanziario ai proprietari di immobili per il risanamento energetico del loro immobile sono disponibili 450 milioni di franchi svizzeri all’anno provenienti dalle tasse sulle emissioni di CO2 sui carburanti.

Finanziamento

Per un finanziamento solido e conveniente è decisiva la pianificazione. Grazie a un’accurata valutazione della situazione e alla scelta dei giusti interventi di risanamento, il progetto può essere pianificato in modo efficiente e i costi ridotti al minimo. Puoi trovare maggiori informazioni in merito qui

Gli interventi di risanamento di maggiore entità, eseguiti tutti insieme, tendono a essere più economici di singoli interventi più piccoli ripartiti su diversi anni. Naturalmente per un progetto più ampio deve essere anche disponibile la somma d’investimento più elevata necessaria. Chi non ha già risparmiato la liquidità dovrebbe riflettere su un aumento del prestito ipotecario. C’è una buona probabilità che esso venga concesso, dato che il valore dell’immobile aumenterà una volta che il risanamento sarà stato completato – il che a sua volta fornirà alla banca una migliore garanzia per il prestito concesso. È importante che tu discuta per tempo il finanziamento con la tua banca. Questo perché le scadenze, gli interessi, la sostenibilità e la realizzazione a tappe possono influire in misura notevole sui costi del risanamento.

Incentivi finanziari

È consigliabile cercare di districarsi nella giungla degli incentivi: la Confederazione, i Cantoni, fondazioni, aziende e i fornitori locali di energia sostengono in parte con contributi sostanziosi gli interventi di efficientamento energetico.

Gli incentivi devono sempre essere richiesti prima dell’inizio della realizzazione di un intervento di risanamento.

Programma Edifici

Che si tratti dell’isolamento dell’involucro dell’edificio, della sostituzione del riscaldamento, di un risanamento completo o di una nuova costruzione a basso consumo energetico: il Programma Edifici della Confederazione ti sostiene finanziariamente per tutti gli interventi strutturali che mirano a modernizzare il tuo immobile e con questo a ridurre il consumo di energia.

Differenze cantonali

I Cantoni stabiliscono individualmente quali interventi sostenere a quali condizioni. La base è costituita dal Modello d’incentivazione armonizzato dei Cantoni (HFM 2015). Il CECE Plus (Certificato energetico cantonale degli edifici con rapporto di consulenza) ti aiuta a pianificare il tuo progetto di costruzione e rappresenta in parte anche una condizione per l’ottenimento degli incentivi.

Informati per tempo! Sul sito web www.franchienergia.ch puoi inserire il tuo NPA e otterrai una panoramica di tutti i programmi d’incentivazione disponibili.

Ottimizzazione fiscale

In linea di principio i proprietari di casa possono dedurre dal reddito imponibile solo le spese sostenute per gli interventi che conservano lo stato dell’immobile. In realtà non vi rientrano i risanamenti energetici, poiché spesso aumentano in larga misura il valore dell’immobile. Al fine di incentivare l’agire ecologico, le spese sostenute per tali interventi possono comunque essere dedotte per intero.

Se le spese deducibili superano il tuo reddito imponibile, dovresti distribuire le spese per il risanamento energetico su più periodi fiscali. Grazie alla nuova ordinanza sui costi di immobili, dal 2020 è possibile distribuire le spese sostenute per risanamenti energetici di maggiore entità su fino a tre periodi fiscali consecutivi.